Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

La battaglia del grano: una guerra inutile!
A tutela della salute si proceda ad etichettare il nostro made in Italy


di Redazione

Bari, 23 giugno 2017.

“La guerra del grano in atto, soprattutto in Puglia, tra imprenditori agricoli e pastai non porta benefici ad alcuno e soprattutto disorienta e spaventa i consumatori. Fermi restando i principi del libero mercato, per cui ognuno importa il prodotto - a patto che questo rispetti le norme comunitarie e nazionali in materia di presenza di sostanze potenzialmente tossiche – dal Paese che ritiene più conveniente, restano però alcune considerazioni da fare a difesa – un dovere per gli amministratori della cosa pubblica – sia della nostra economia agricola che di quella dell’industria alimentare e a tutela rigorosa della salute dei cittadini”. E’ quanto afferma in una nota il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese Peppino Longo.
“In realtà per riportare il mercato a quelle norme di corretta concorrenza, altrettanto fondamentali quanto quelle del libero mercato, basterebbe intervenire sull’opprimente politica fiscale italiana che danneggiando tutta la filiera nazionale rende più conveniente l’acquisto di prodotti esteri. C’è però da aggiungere, che a parte il caso della nave canadese sequestrata e poi dissequestrata nel porto di Bari, i prodotti nazionale ed estero presentano spesso qualità ben diverse. In Italia per esempio, un decreto del ministero della salute del 2016 vieta l’uso del glifosate in fase di preraccolta, mentre tale pratica è del tutto legale in Canada. Inoltre il grano made in Italy, e quello pugliese in modo particolare, spesso ha qualità organolettiche superiori – è il caso della raccolta 2017 con livelli di proteine fino addirittura al 18% -. Qualità che permettono ai nostri prodotti alimentari di possedere quel valore aggiunto che li ha resi apprezzati e richiesti in tutto il mondo. Per questo ritengo che la strada da seguire – e invito la Regione Puglia a fare tutto quanto rientri nelle proprie competenze – sia quella del binario doppio: da una parte intervenire quando e se possibile sull’inaccettabile costo d’impresa che devono sopportare i nostri agricoltori, dall’altro chiedere una volta per tutta una seria rintracciabilità della filiera etichettando pasta, pane, biscotti e quant’altro con la chiara origine del grano utilizzato. Naturalmente con seri e rigorosi controlli per chi decide di sfruttare i vantaggi – di immagine, di qualità ed economici – che solo il marchio nazionale è in grado di offrire”.


 
23/06/2017 - La battaglia del grano: una guerra inutile! - A tutela della salute...
22/06/2017 - 243esimo Anniversario della Guardia di Finanza - Domani, alle ore...
21/06/2017 - Bambini della De AMICIS di S. Severo premiati - Sono i bambini della...
20/06/2017 - Air Show di Parigi.in Puglia i vertici di Leonardo - “L’aerospazio...
19/06/2017 - Nuovo Reparto di oncoematologia pediatrica - Emiliano: la Puglia ha...
16/06/2017 - 12 luglio Giornata Pugliese del Donatore di Sangue - Ad istituire la...
15/06/2017 - Foggia. Taglio indiscriminato alberi - Sinistra italiana Capitanata...
14/06/2017 - Stop per un’ora al Consiglio regionale - Naufraga per la mancanza del...
13/06/2017 - Emiliano rivendica più potere sulle Ferrovie - Scontro tra due treni....
12/06/2017 - Amministrative 2017: ecco i nuovi sindaci - Le urne hanno decretato:...
09/06/2017 - Ag.Entrate. In Puglia in arrivo 7 mila lettere - Riguardano redditi...
08/06/2017 - Reddito di dignità. Incontro ANCI-Regione - Luigi Perrone: ...
07/06/2017 - Puglia. Approvato il calendario vaccinale - La Giunta regionale ha...
06/06/2017 - Manfredonia. Giugno tempo di weekend al mare - tra voglia di prima...
05/06/2017 - Prevenzione del rischio sismico - Convegno sul tema normativa,...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 2584
Lettori iscritti : 4463
Ultimo lettore iscritto : melissacep
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
 Questa pagina è stata letta 163042 volte
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by