Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

A Orsara il doposcuola per i migranti
Iniziativa di Orsa Maggiore: coinvolti 10 tra docenti in pensione e neo-laureati


di Redazione

Orsara di Puglia, 21 novembre 2016.

Agli adulti e ai bambini stranieri accolti a Orsara di Puglia, un gruppo di volontari ha deciso di impartire lezioni di italiano, matematica, geografia e storia. L’iniziativa è stata promossa spontaneamente dall’associazione Orsa Maggiore nell’ambito del progetto SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.Sono stati coinvolti docenti in pensione e neo-laureati in materie umanistiche residenti a Orsara di Puglia. Le persone che hanno accolto l’invito hanno formato un gruppo di circa dieci insegnanti che, a turno, sono impegnati in attività di Doposcuola in favore degli alunni migranti. Tra questi, c’è anche una insegnante bilingue che svolge un corso per soli adulti.Questa esperienza sta coinvolgendo molto la cittadinanza e il fatto che più persone chiamino per offrire la loro disponibilità, dimostra che l’iniziativa sta funzionando e crea interesse. Il progetto di Doposcuola dell’associazione Orsa Maggiore stato ben accolto, anche perché sta contribuendo a creare un maggior senso di comunità e di cambio culturale tra docenti e alunni. “La prima e più vera accoglienza è stata fatta dai bambini della scuola”, ha spiegato Tommaso Lecce. “L’integrazione è possibile, e qui sta funzionando, perché la Comunità ha compreso che dare un aiuto significa aiutare se stessi a migliorare, a vincere la paura, a crescere insieme”. Le materie di scuola, dunque, escono fuori dai rigidi canoni dell’insegnamento per trasformarsi in strumento di incontro, di scambio, di conoscenza di culture diverse. Grandi e piccini, italiani e migranti, tutti uniti in un percorso di condivisione che viaggia in direzione della formazione, dell’istruzione, dell’integrazione. Perché la conoscenza della lingua di un Paese diverso dal proprio è necessaria per inserirsi al meglio nel tessuto sociale di un territorio. Così come la comprensione della storia, delle tradizioni, dei luoghi in cui ci si trova. “Secondo noi, questo significa fare concretamente cultura”, ha detto Rocco Dedda, vicesindaco con delega alla Cultura. “Se c’è un patrimonio che va alimentato e sostenuto quello è il patrimonio delle associazioni, della partecipazione, della linfa vitale che scorre nel tessuto sociale del nostro paese”. Il progetto SPRAR promosso dal Comune di Orsara di Puglia, finanziato dal Ministero dell’Interno, ha preso avvio lo scorso mese di luglio. Nel complesso, saranno quindici i cittadini immigrati accolti a Orsara di Puglia attraverso il progetto SPRAR, il cui soggetto attuatore è un’Ati, Associazione Temporanea d’Impresa, formata dalle cooperative sociali IRIS e Medtraining. I cittadini immigrati saranno ospitati per un periodo di circa due anni. La permanenza all’interno delle strutture di accoglienza è riservata alle persone aventi lo status giuridico di rifugiato, richiedente asilo, o in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari, protezione sussidiaria o protezione temporanea. I beneficiari risiederanno in più unità abitative e saranno impegnati in una serie di corsi, lavori, attività di formazione, crescita, integrazione e scambio con la comunità che li accoglierà.



 
16/03/2017 - Cerignola. Comitato NO ZTL - “Raggiunte le 2500 firme per chiedere il...
16/03/2017 - Consiglio Comunale sulla emergenza criminalità - S.Severo....
10/03/2017 - Manfredonia. cambia la Giunta Comunale - Entrano nella squadra...
13/02/2017 - Comuni-Chiamo: una piattaforma on line - Troia. Per segnalare...
30/01/2017 - Alberona, il gas metano accende il paese - Inaugurata la nuova rete...
30/01/2017 - “CINEFORUM: liberta di scienza e di coscienza”. - S.Severo.
25/01/2017 - CANDELA, Rifiuti selvaggi - Il Comune acquista le “Fototrappole” per...
24/01/2017 - Trinitapoli: Partito l'Iter del PUG - che porterà al nuovo Piano...
28/12/2016 - TRINITAPOLI: ARCHEOCLUB AL FIANCO DEL COMUNE - “Fare rete tra le...
27/12/2016 - Orsara, nuovi lavori sulle strade comunali - Lavori di sistemazione...
16/12/2016 - Trinitapoi. Ampliare il Museo degli Ipogei - “#Mostriamoliatutti”. È...
01/12/2016 - Risvegliamo la memoria: Nel buio una scintilla - Troia. un convegno e...
29/11/2016 - Lucera, Adempimenti IMU e TASI saldo anno 2016 - Il Servizio Tributi...
26/11/2016 - S. Severo. NO all' Isola pedola di Corso Garibaldi - Commercianti...
24/11/2016 - Ischitella Terra di Musicisti - Nel Comune garganico si è celebrata...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 2911
Lettori iscritti : 4448
Ultimo lettore iscritto : melissacep
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by