Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Caporalato e lavoro nero
“Il Governo regionale non può continuare a ignorare questo gravissimo fenomeno”


di Redazione

Bari, 27 luglio 2018.

 E stata depositata un’interrogazione consiliare urgente per richiamare l’attenzione del Governo regionale sull’odioso fenomeno del lavoro nero e del caporalato, soprattutto in agricoltura, che è ancora presente in Puglia e che si stenta a voler debellare. Le notizie dei giorni scorsi degli arresti compiuti a Bisceglie, dalla Guardia di Finanza, per le condizioni proibitive cui venivano costretti i braccianti agricoli che, tra l’altro, dovevano anche pagare una tangente al caporale di turno per poter continuare a lavorare, per pochi spiccioli, e fino a 14 ore al giorno, dimostrano come questo odioso fenomeno sia ben lungi dall’essere sconfitto. Eppure la Regione Puglia negli anni dei Governi Vendola aveva posto in essere una serie di iniziative legislative finalizzate a debellare il caporalato e il lavoro nero, sia con l’introduzione degli “indici di congruità” previsti dalla legge n. 28/2006 voluta dall’ex assessore al lavoro, Marco Barbieri, sia con il “rating di legalità” previsto dalla legge n. 12/2015 voluta dal compianto Guglielmo Minervini. Queste normative però risultano in gran parte non attuate e pertanto abbiamo chiesto al Governo regionale quali iniziative stia mettendo in campo per fronteggiare il fenomeno del caporalato e del lavoro nero, e se stia attivando controlli e verifiche anche attraverso specifici protocolli d’intesa con le forze dell’ordine. Sotto altro profilo abbiamo chiesto all’assessore all’Agricoltura, Leo Di Gioia, se l’azienda agricola biscegliese coinvolta nella recente inchiesta sia mai stata destinataria di finanziamenti pubblici regionali e, in caso affermativo, se non ritenga di dover agire in autotutela per revocare i benefici eventualmente concessi. Sono anni che come Sinistra Italiana/Liberi e Uguali denunciano ciclicamente questi fenomeni chiedendo alla Regione Puglia un maggiore impegno e una maggiore determinazione contro caporalato e lavoro nero, ma le nostre denunce e le nostre prese di posizione restano sempre prive di riscontro, quasi che il Governo regionale ritenga che questo problema non lo riguardi. E invece lo riguarda eccome e per questo pretendiamo risposte concrete, annunciando sin da ora che la nostra battaglia contro lavoro nero e caporalato non si fermerà”


 
18/10/2018 - 150 mila euro per le giostrine per bimbi disabili - Con la...
16/10/2018 - Riunione del Consiglio regionale deserta - manca il numero legale e...
16/10/2018 - La Bellezza nello Statuto della Regione - “La Regione tutela,...
09/10/2018 - 40 milioni per realizzare la Fogna Bianca - Approvata la graduatoria...
09/10/2018 - Giovani in Consiglio regionale - da osservatori a protagonisti....
05/10/2018 - Maltempo. Allerta Gialla - La Sezione Protezione Civile invita ad...
04/10/2018 - Sanità, bando assunzione 2445 OSS. - Grazie al M5S modificati i...
04/10/2018 - Pronto Soccorso e continuità assistenziale - La Terza Commissione...
28/09/2018 - PSR. Da TAR posizione e quilibrata e ragionevole. - Ora Regione...
27/09/2018 - Istruzione e Diritto allo studio - Ieri in Giunta, approvati, tre ...
27/09/2018 - PSR, Un bando scritto male? - Il TAR decidera comunque il 4 dicembre,...
26/09/2018 - AUTISMO. Assurdo limitare a 3 anni i contributi - L’autismo è una...
25/09/2018 - Idrogeno, rinnovabili e decarbonizzazione - La Giunta regionale ha...
25/09/2018 - Doppia preferenza di genere - domani Agorà di approfondimento in...
19/09/2018 - “I Dialoghi con gli studenti” - Un'occasione per leggere il nostro...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 3422
Lettori iscritti : 4522
Ultimo lettore iscritto : raffaelefranzese
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by