Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

La guardia di Don Bosco


di Emy DellìAquila

Cari amici e amiche,

qualche volta, sotto le vesti umili di un animale, può nascondersi la maestà di un Angelo. San Giovanni Bosco, nell’arco di trent’anni, ebbe una guardia del corpo misteriosa: un cane grigio, a metà fra il lupo e un mastino, che usciva fuori dal nulla ogniqualvolta il futuro santo si trovava in situazioni di pericolo. La prima comparsa della misteriosa creatura avvenne una sera d’autunno del 1852. Giovanni Bosco, allora giovane pretino, si era attardato nel quartiere di Valdocco, malfamato e pericoloso. Tornando si accorse di essere seguito da un uomo armato di bastone, venne presto raggiunto e gettato a terra. Cercò di ripararsi il viso con le braccia mentre l’assalitore sollevava alto il bastone, pronto a calarglielo addosso con tutte le sue forze quando un ringhio feroce lo fece trasalire, assalito e assalitore: c’era un gigantesco cane grigio pronto ad attaccare. Terrorizzato, l’assalitore fuggì. Giovanni Bosco, ancora scosso, si rialzò, allungò la mano e lo accarezzò. < Mi hai salvato la vita, lo sai?>, bisbigliò, grato. il cane lo scortò fino al convento, dopo dichè sparì nella notte. In trent’anni, il cane fece numerose apparizioni. Una mattina, lo trovò addormentato sulla porta del convento, disteso in modo tale da impedirgli di uscire. Sorpreso, il sacerdote lo scrollò per farlo alzare, ma Gerigio (Questo era il nome che il Santo gli aveva dato) si rivoltò, pronto apparentemente ad azzannare la mano del suo protetto. Don Bosco arretrò: che cosa stava cercando di fargli capire Gerigio? Mentre il Santo rifletteva, arrivò di corsa un amico ad avvisarlo che i suoi nemici gli avevano teso un’imboscata lungo la strada. <Se non ti fossi attardato ti avrebbero certamente ucciso! >, gridò. San Giovanni Bosco abbassò gli occhi su Gerigio, ringraziandolo commosso. Il misterioso animale (angelo?) si limitò a scondinzolare piano.

E con questa bellissima storia, vi auguro Buone Vacanze!

 

Emy Dell’Aquila




non ci sono commenti


 
06/07/2020 - La guardia di Don Bosco -
09/06/2020 - La magia dei fiori -
05/05/2020 - Il fantasma di una nobildonna danza nel castello -
07/04/2020 - IL fantasma del parco -
27/02/2020 - Rosso corallo -
08/02/2020 - Vibrazioni corporali -
12/01/2020 - Gli amanti pietrificati -
01/12/2019 - Urla e gemiti dentro i pozzi di Grattarolo -
03/11/2019 - l’Anemone e la Violaciocca -
19/10/2019 - Agenda magica -
18/09/2019 - Il nome dei giorni della settimana -
28/06/2019 - Il SEME DI FELCE -
12/05/2019 - Marfisa: Perfida Incantatrice -
01/04/2019 - Una monaca tra i serpenti -
18/02/2019 - Gli spettri di Mussomeli -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by