Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

“ Impianti Diversamente Elettrici”


di Alfredo Petito

   Un carissimo saluto a tutti i lettori.

Anche in questa rubrica vi parlerò di una “Perla di Elettronica”: 

IMPIANTI DIVERSAMENTE ELETTRICI!

 

Nel dicembre scorso il CEI ha pubblicato la Specifica Tecnica CEI 64-21  “impianti adeguati all’utilizzo da parte di persone con disabilità o specifica necessità” con lo scopo di fornire prescrizioni da applicare agli impianti elettrici di unità immobiliari a uso residenziale utilizzati da persone con disabilità o con necessità specifiche”, denominate nel seguito PNA.

Il CEI Comitato Elettrotecnico Italiano elabora un documento che definisce per la prima volta gli standard degli impianti elettrici nelle residenze utilizzate dalle cosiddette utenze deboli, come anziani o persone diversamente abili, portatori di handicap o persone con specifiche necessità. 

La necessità di uno standard per gli alloggi rivolti agli utenti deboli nasce dall’analisi dei dati: in Italia infatti un alloggio su 10, di abitazioni italiane e di strutture residenziali, non ha impianti adeguati alle esigenze di persone con disabilità.

La domotica, le applicazioni digitali ed “Internet delle cose” cioè una famiglia di oggetti tecnologici collegati ad internet, usatiper  il  il monitoraggio e il controllo, sono spesso considerati  poco utili, ma  per le persone con “specifiche necessità” diventano lo strumento determinante per la conquista di una vita autonoma e indipendente.

Con questa nuova norma l’Italia fa un grande passo avanti rispetto al propriolivello di “attenzione sociale” e a nuovi criteri impiantistici, apre anche la strada alla valorizzazione degli alloggi”.

La nuova normadefinisce le prescrizioni da applicare agli impianti elettrici di condomini o unità abitative mono e plurifamiliari e si applica sia a nuovi impianti che a rifacimenti o modifiche di immobili esistenti, nei casi in cui le soluzioni particolari vengano espressamente richieste dal committente. Gli interventi sono classificati in 9 categorie per ciascuna delle quali sono individuate le caratteristiche di ogni componente d’impianto.

In pratica, se il committente richiede un impianto elettrico con dotazioni impiantistiche adatte a determinate disabilità, la Specifica Tecnica fornisce utili indicazioni per una realizzazione impiantistica adatta alle esigenze delle persone disabili(denominate nel seguito PNA) che usufruiranno dell’impianto elettrico.

Le specifiche necessità delle persone PNA sono suddivise in nove tipologie in funzione tipo di disabilità:

D1 PNA per età avanzata (con poca forza fisica, difficoltà nel movimento, problemi di equilibrio);

D2 PNA a causa di difficoltà motorie negli arti inferiori (che comportano l’utilizzo di sedie a rotelle);

D3 PNA a causa di difficoltà motorie negli arti superiori (difficoltà nell’uso di entrambi gli arti superiori);

D4 PNA a causa di difficoltà di percezione visiva;

D5 PNA a causa di cecità;

D6 PNA a causa di sordità parziale;

D7 PNA a causa di sordità totale;

D8 PNA a causa di incapacità o difficoltà di parlare;

D9 PNA a causa di difficoltà cognitive;

Le prescrizioni impiantistiche fornite dalla Specifica Tecnica CEI 64-21 sostituiscono, modificano o integrano quelle del Capitolo 37 della norma CEI 64-8 e riguardano in particolare la realizzazione e la definizione di alcune parti dell’impianto e l’introduzione di alcuni sistemi operativi di gestione quali:

Nel caso di persona PNA con difficoltà cognitive (D9) il quadro elettrico dovrà essere dotato di chiusura e apertura esclusivamente con chiave.

il citofono o il videocitofono, che dovrà essere posizionato tra 110 cm e 130 cm rispetto il piano di calpestio.

Dispositivi di comando (luci, tapparelle, ecc.) che dovranno essere posizionati, come il quadro, ad altezza compresa tra 0,75 m e 1,40 m, o azionabili a distanza tramite telecomando o automatizzati.

Sistemi di oscuramento (tendaggi delle finestre o vetrate) che dovranno essere gestibili a distanza o in modo automatico;

scale o gradinate non provviste di rampe o ascensori, che dovranno essere dotate di dispositivi motorizzati atti a consentire il superamento dei dislivelli.

L’accensione, lo spegnimento e la regolazione dell’illuminazione potranno essere automatiche (sensori di presenza, di luminosità, ecc.) o eseguibili tramite comandi a distanza.

L’illuminazione notturna, eseguibilecon segna-passo indicanti percorsi particolari.

L’illuminazione di emergenza da realizzare con apparecchi in grado di garantire un illuminamento adeguato negli ambienti frequentati dalla persona PNA.

Occorrerà prevedere, quando ciò sia richiesto in funzione delle necessità e della sicurezza delle persone PNA, una serie di allarmi tecnici quali:

rivelatori di gas con elettrovalvola di chiusura, rivelatori di ossido di carbonio con attivazione di un sistema di estrazione (ventole), rivelatori di allagamento con elettrovalvola di chiusura della condotta dell’acqua;

rubinetti di erogazione dell’acqua con sensori;

allarmi che consentano la rivelazione di comportamenti anomali imprevisti della persona PNA, da inviare alle persone di supporto, (ad esempio eccessiva presenza in bagno, uscita all’esterno o su balconi, permanenza a letto oltre un certo orario);

sistema di antintrusione e di segnalazione degli allarmi che ne garantisca la percezione da parte della persona PNA (ad esempio in caso di sordità totale si dovrà prevedere un allarme visivo, mentre in caso di cecità occorrerà un allarme sonoro).

Molto importante è la gestione dell’assistenza, con impianti in grado di interfacciarsi e comunicare con l’esterno per monitorare, controllare e assistere, la persona PNA quali:

chiamate di soccorso verso l’esterno ( porta di ingresso per l’accesso dei soccorritori), chiamate di aiuto verso l’interno (bagni, docce ecc.), impianto di videocontrollo con visione locale e remota.

Occorre valutare la necessità di dotare l’impianto elettrico  di una sorgente di sicurezza (ad esempio UPS) per l’alimentazione di servizi particolari come gli apparecchi medicali e/o di ascensori o montascale.

Vi consiglio di affidarsi sempre  a ditte specializzate del settore e a seri professionisti della sicurezza certificati per far

eseguire impianti cosi importanti e particolari..


Per. Ind. Alfredo Petito

Golden System Elettronica  di Per. Ind. Alfredo Petito

Studio tecnico di Progettazione ed Installazione 

Impianti elettrici ed elettronici,
Automazione industriale.

Tvcc - Antintrusione
Via Gabriele Pepe,23
71121 Foggia (ITALY)
Tel. e Fax 0881-776430
Cell. 339-5247888
www.goldensystem.it
E-mail:
info@goldensystem.it

In possesso attestazione di qualificazione   S.O.A. : OS30 - OS05

Azienda classificata e in possesso di N.O.S. (Nulla Osta di Sicurezza) 

 

 

 

 

 




non ci sono commenti


 
15/07/2017 - “ Impianti Diversamente Elettrici” -
27/02/2017 - “Casa Sicura!” -
30/12/2016 - “ Il Cardiofono ” -
15/11/2016 - Scaricatori di fulmini -
19/09/2016 - ' Il salvavita' -
07/08/2016 - Salvarsi... la pelle -
19/06/2016 - “Gli Infrarossi “ -
22/05/2016 - “Le impronte digitali” -
08/05/2016 - “Le batterie ricaricabili” -
17/04/2016 - 'Vigilanza Perimetrale'. -
03/04/2016 - Note di Alta Frequenza -
07/03/2016 - Curarsi con gli 'ultrasuoni' -
21/02/2016 - L'Inseguitore solare -
07/02/2016 - Misurare la Terra -
24/01/2016 - 'Misurare l’impedenza di un altoparlante' -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 1490
Lettori iscritti : 4476
Ultimo lettore iscritto : melissacep
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by