Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Il fumetto, mezzo di comunicazione


di Rina Di Giorgio Cavaliere

Il Ministero degli Affari Esteri (Ambasciate, Istituti Italiani di Cultura) in occasione della XX Settimana della Lingua Italiana nel mondo, 19/25 ottobre 2020, sul tema “L’Italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti” realizza numerosi eventi finalizzati alla valorizzazione del nostro patrimonio linguistico. Nel contempo vuole ricordare (nell’anno del settimo centenario dalla morte avvenuta nel 1321) la vita e le opere del sommo poeta Dante, padre della lingua italiana. Tra i vari spot pubblicitari mandati in onda sulle reti Rai è presente anche un simpatico fumetto. Non manca la nuvoletta scritta (di qui la parola fumetto), che esce dalla bocca del personaggio protagonista. Rappresenta, con felice soluzione grafica, il discorso ridotto sempre all’essenziale e ne riproduce il segno convenzionale; se indica con un tratto continuo la bocca del personaggio significa discorso espresso, se invece è unita a una serie di bollicine significa discorso pensato.

Nel fumetto il segno grafico è usato in funzione di colonna sonora: la stessa rappresentazione del suono inarticolato, di un rumore o anche di uno stato d’animo viene visualizzata. La tabella abbastanza rigorosa dei rumori va dal “bang” del colpo di arma da fuoco, al “mumble”, rimuginio mentale del personaggio prima di prendere una decisione, allo “smack” del bacio. Sono presenti tratti e macchie nere con i quali sono disegnate le strisce (si dice appunto disegno a tratto) sul fondo bianco, senza mezze tinte, in più il disegno dà alla figura un carattere quasi sempre prevalente rispetto al testo. Il linguaggio è un linguaggio di massa accessibile a tutti.

            Le storie dei fumetti presentano generalmente una struttura iterativa, perché basate su una serie continua di ripetizioni e variazioni sul tema fondamentale. Oggi si utilizza anche il digitale. Nella tradizione per la stampa a grande tiratura è usato il procedimento litografico; la stampa è rapidissima e prende il nome di sistema “offsett”, ossia stampa indiretta. E’ un procedimento molto complesso e richiede personale specializzato. Per la stampa di poche copie si può far ricorso alla fotoduplicazione; un procedimento che fa uso di superfici sensibili (carte, pellicole) all’azione della luce. I duplicatori sono apparecchiature di facile uso e offrono il vantaggio di avere copie di disegno o scritti, rapidamente e con poca spesa.

Tra gli artisti italiani e stranieri, che si sono cimentati in questo settore, emerge il fumettista argentino Joaquin Salvador Lavado Tejón, di origini andaluse, recentemente scomparso all’età di ottantotto anni. Noto con il nome d’arte di Quino, è rimasto impresso nella memoria collettiva per le sue strisce, che hanno avuto come protagonista Mafalda, fino al 1973: una bambina attenta, ironica, spesso irriverente, ma unica per la sua proposta e la sua filosofia in dissenso con quella degli adulti e la loro gestione del mondo. Rivendicava il suo diritto a rimanere una bambina. Erano gli anni di scoperta e di grande rispetto dell’infanzia. A partire dal 1979 è stato dedicato al bambino l’anno internazionale dell’Unicef. Il bambino è riconosciuto, difeso e studiato. Sono stati definiti, sanciti a livello internazionale i suoi diritti e approfondite le sue problematicità in convegni, seminari, corsi di studio.


 
11/10/2020 - Il fumetto, mezzo di comunicazione -
24/09/2020 - La costruttiva partecipazione -
03/09/2020 - In viaggio e non per turismo -
13/07/2020 - La nostra estate 2020 -
09/06/2020 - Luogo e discorso -
15/05/2020 - Torniamo ad essere terrestri -
23/04/2020 - Storia e vissuti da valorizzare -
04/04/2020 - Custodire la speranza -
15/03/2020 - Opere pittoriche e movimenti figurativi -
23/02/2020 - Lettori per scelta -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by