Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

MONOPOLI-FOGGIA 0-2 :LE PAGELLE
Uno per uno la pagella dei rossoneri in quel di Monopoli


di Giancarlo Pugliese

Monopoli, 14 marzo 2017.

(dal nostro inviato Giancarlo Pugliese)
Senza strafare, con calma e solerzia, consapevole della propria forza e guidato da un grande Mazzeo e da un infaticabile Chiricò: questo il Foggia che ha vinto a Monopoli con sforzo apparentemente minimo. Non è così, ma il farlo sembrare dimostra i pregi di questa squadra, più matura che in passato, e con lampi di inedito cinismo. I gabbiani di Bucaro provano a erigere maginot all’inizio, pressando alti e puntando alla densità a centrocampo col passaggio al modulo 3-5-2. Ma il Foggia se ne esce bene accelerando in verticale e segnando alla prima fiammata.Per poi, messa la gara sui binari giusti, mantenere la barra dritta e portare a casa 3 punti fondamentali, forse più di quello che si potrebbe pensare.
I cambi di formazione danno ragione a Giovannino Stroppa, in particolare con l’ottima prestazione di Chiricò. Mentre c’è un dato che rappresenta un evidente segnale di maturazione: Loiacono e Rubin, diffidati da una vita e stavolta col Lecce alle porte, che evitano accuratamente ogni rischio-cartellino senza per questo inficiare la propria prestazione. Maturità, dicevamo: quella che fa di una squadra forte una vera capolista.

LA PAGELLA DEI ROSSONERI:

GUARNA: il Monopoli tira poco e centra lo specchio praticamente mai. Ma in mezzo, specie con Pinto, infila cross non sempre banali. Lui c’è sempre. Fa un solo errore su un goffo stop che regala un corner agli avversari. Ma il mezzo voto in più lo merita tutto. PRESENTE: 6,5
LOIACONO: è da un po’ che ha limitato la spinta e le sovrapposizioni sulla fascia. La retroguardia ne guadagna in compattezza. Il cliente di giornata (Pinto) è il più in palla degli avversari. Lui tampona a testa bassa e dà una mano ai compagni di reparto nei raddoppi. La diffida lo condiziona un po’, specie nell’arte dell’anticipo “gamba o pallone”, una sua prerogativa che deve però centellinare. Alla fine il suo, come sempre, lo fa. Mezzo voto in più di stima. STOICO: 6,5
MARTINELLI: Stroppa in settimana si era soffermato su di lui. Un giocatore ricostruito, dopo un paio di mesi abbondanti di disastri, che doveva ripartire senza strafare e cercando la semplicità. E’ quello che ha fatto anche ieri. Un paio di errori evitabili, in mezzo a una prestazione decorosa. Ma ormai è uscito dal tunnel. RITROVATO: 6
COLETTI: dove non arriva con la rapidità (suo tallone d’Achille), la risolve a spallate e urlacci (specie ai compagni), spazzando quando si deve. Dà respiro alla manovra quando il Monopoli pressa alto, non disdegnando il lancio sulle accelerazioni degli esterni. In questo, la sua opera è sempre preziosa. AFFIDABILE: 6,5
RUBIN: vale per lui il discorso fatto anche per Loiacono: non è sempre facile giocare con pienezza quando hai una spada di Damocle sulla testa. Lui, per giunta, non ha sostituti e la sua diffida, a 6 giorni dal big match che vale un campionato, è il vero spauracchio di giornata. Ma se la cava egregiamente, salendo quando si può (4 cross in area), e scalando sempre puntuale le marcature quando serve. Perde un paio di palloni grossolani ma rimedia varie volte con grande mestiere. Mezzo voto in più perché, ancora una volta, evita il fatale cartellino. SICUREZZA: 6,5
AGNELLI: torna il Capitano e in campo si sente. Si dirà: sbaglia tanto in appoggio. Bene, provate voi a correre come un matto a quasi 32 anni, portando sempre per primo, lancia in resta, il pressing sul portatore avversario. Un lavoro necessario, che compatta i ranghi rossoneri che infatti non si allungano mai, come invece avvenuto in alcuni frangenti delle ultime gare. E poi: chi lancia Di Piazza nell’azione del primo gol? Chi prende il fallo da rigore fiondandosi su un pGrassettoallone vagante in area? Esce stremato. A Christian quel che è di Christian. Mezzo voto in più, di affetto. NECESSARIO: 7
34’s.t. SICURELLA: entra, corre, morde e rifinisce. Pochi minuti ma gli bastano per offrire il solito rassicurante attestato di affidabilità.
AGAZZI: preciso, concentrato, instancabile. Un trottolino, ma mai frenetico. Non forza mai la giocata e nel contempo cerca di dare rapidità al gioco. Quasi un manifesto dei cambiamenti rispetto al tiki-taka dezerbiano. Nel secondo tempo cresce molto anche nel filtro. MOTORINO: 6,5
GERBO: ritrova dopo 2 mesi il suo posto nel terzetto mediano. Fa il suo: tampona e quando può si propone in percussione. Non sta benissimo e paga in termini di freschezza e lucidità. Anche lui esce stanchissimo. NON AL MEGLIO: 6
29’s.t DELI: Stroppa lo inserisce per provare a spaccare il Monopoli, ormai allungato, puntando sulle sue incursioni. Senza voto, ma merita la menzione per lo splendido assist di esterno salvato alla disperata da Esposito nel finale.
CHIRICO’: instancabile; imprevedibile; immarcabile. Stroppa sorprende tutti lasciando a riposo Sarno, ma basta vedere i primi minuti di gara e contemplare l’azione del gol per dargli ragione: movimento perenne, accelerazioni fulminee, manda in crisi il povero Mercadante e impacchetta tutta la difesa monopolitana nell’azione del gol. In più fa un lavoro prezioso su tutta la fascia, supportando Loiacono e recuperando a tutto campo un’infinità di palloni. Il tecnico gli parla molto durante la gara, lui sembra un soldatino e fa tutto per bene. Prestazione “monstre”. TUTTOCAMPISTA: 7,5
39’s.t. FIGLIOMENI: esordio del neoacquisto. Con lui difesa a 5 e la gara finisce lì.
MAZZEO: quando l’intelligenza si fa spettacolo. E’ questa la definizione giusta per commentare le sue gare. Un vero e proprio regista offensivo, immarcabile spalle alla porta, abile come pochissimi ad accorciare e a proporsi anche nel cerchio di centrocampo. Nel gioco ormai sempre più verticale e sempre meno orizzontale di Stroppa va a nozze: smista di prima o seconda intenzione lanciando le ali con palloni deliziosi, rifinisce con cura e senza tocchi inutili, in area è un guaio costante. Insomma, fa sempre la cosa giusta. Anche quando sbaglia: terzo rigore fallito, è vero, ma sulla respinta è lì, con freddezza implacabile. ALTRO PIANETA: 7
DI PIAZZA: quando parte è una palla di cannone. Con lui perdi in palleggio ma verticalizzi che è una meraviglia: tenta sempre lo scatto sul filo della linea avversaria e in accelerazione brucia tutti. L’azione-gol con l’assist a Chiricò a velocità supersonica è da manuale del calcio. Ha anche un paio di buone occasioni purtroppo sprecate. Può migliorare, specie nel dare una mano in copertura a Rubin (che infatti scende un po’ meno). Più che giusto arrotondare il voto. FLASH GORDON: 6,5

STROPPA: la squadra ha ancora qualche momento di “leggerezza”, come a inizio ripresa, quando il Monopoli esce fuori più per disattenzione del Foggia che per foga propria. Ma questi momenti sono sempre meno e meno gravi. Mentre colpisce la crescita di maturità che ha del tutto volatilizzato gli “scleri” del passato. La sua squadra è sempre più “sua”, nel gioco (meno palleggio, più velocità) come nel carattere (meno adrenalina ma più lucidità). E ieri ha vinto quasi con cinismo. Da vera capolista. SULLA BUONA STRADA: 7

LA PAGELLA DEL MONOPOLI

FURLAN: qualche errorino, ma un rigore parato e altri 2 miracoli nella ripresa. Un ottimo portiere con ancora molti margini di crescita data l’età. 7
CIKOS: Di Piazza se lo fuma in velocità. Naufraga insieme al resto della retroguardia. 5 (41’s.t. GATTO s.v.)
ESPOSITO: discreto mestierante della categoria, fa quel che può per tenere in sella i suoi contro i mostri del Foggia. 5,5
MERCADANTE: Chiricò lo fa dannare. Va nel pallone e non ne esce più, causando anche il rigore su Agnelli. 5
RICUCCI: foggiano, paga anche lui la verve di Chiricò. Ancora acerbo. 5,5
NICOLINI: non riesce a far respirare i suoi e regge poco il pressing rossonero. 5
SOUNAS: stretto in una morsa tra Gerbo, Agazzi e Agnelli, fa poco, anzi nulla. 5
CAVAGNA: idem come i compagni. Fuori partita. 5  (15’s.t. MAVRETIC: non cambia molto: 5,5)
PINTO: il migliore dei suoi, Furlan a parte. Il Monopoli gioca quasi solo su di lui. 6
MONTINI: forse le sirene baresi lo distraggono un po’, come non manca di ricordargli lo stizzito pubblico monopolitano. Sfrutta malissimo le poche occasioni avute. 5
GENCHI: chi l’ha visto? Bucaro attende fin troppo, poi lo cambia. 5 (26’s.t.VUTHAJ: ci mette almeno la buona volontà: 5,5)

BUCARO: contro il Foggia cambia un po’ le carte: lascia la difesa a 4 per un 3-5-2 (se non 5-3-2) che dovrebbe servire a fare massa e avere superiorità numerica in mezzo, pressando alto per spegnere il giro-palla rossonero. Ma il Foggia ormaidel giro-palla può farne a meno: ne esce bene in verticale vanificando la mossa e trovando il vantaggio alla prima accelerata. E tutto il castello cade. 1 punto in 4 gare: sembra un po’ preoccupato e parla di “blocco mentale” dei suoi. Ma il campionato non aspetta. Gli auguriamo di riprendersi, alla svelta. 5


 

 




 
13/10/2019 - Non basta il gol di Iadaresta a Brindisi (1-1) - Il Foggia perde una...
06/10/2019 - Foggia, vittoria al 95' e vetta della classifica - Un gol di Tortori...
29/09/2019 - Il Foggia fa suo il derby di Capitanata - Sovvertendo i favori del...
22/09/2019 - Foggia, pirotecnico 3-3 col Gravina - La tripletta di Santoro...
15/09/2019 - Il Foggia vince anche con la Nocerina - Continua la serie positiva...
13/09/2019 - Presentazione Loris Tortori - Le dichiarazioni del D.S. Riccardo Di...
11/09/2019 - E' ufficiale l'Attaccante Tortori è del Foggia - Cresciuto nella S.S....
08/09/2019 - Foggia caparbio: 2-0 all'Agropoli - Soltanto nell'ultimo quarto d'ora...
05/09/2019 - Ninni Corda è il nuovo allenatore del Foggia - E' stato convinto a...
03/09/2019 - Un'altra tegola cade sulla testa del Foggia Calcio - Alessandro...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by