Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia, maledizione playoff. In B ci va il Pisa
Non riesce al Foggia la remuntada. Solo nel finale Iemmello sblocca il risultato ma Eusepi pareggia


di Lino Mongiello

Foggia, 12 giugno 2016.

Niente “remuntada” per il Foggia. In B ci va il Pisa che riesce ad uscire indenne dalla bolgia dello Zaccheria. La maledizione dei playoff colpisce ancora una volta i satanelli che vedono svanire il sogno promozione. Al triplice fischio del Sig. Piccinini è sceso il gelo sul catino rossonero. Anche se, i 18.000 presenti, hanno applaudito ed incitato anche a fine partita. Ora diventa difficile ripartire ma è d’obbligo ritentare. Ripartendo da De Zerbi e puntellando la squadra in quei settori dove sono stati evidenziati i problemi durante la stagione. Sarebbe un peccato smantellare tutto e ricominciare daccapo. Vorrebbe dire rinunciare definitivamente alla scalata alla B. Sicuramente la delusione è cocente. Forte. Ma l’intera città ha dimostrato l’attaccamento ai colori della propria squadra e questo potrebbe invogliare i soci del Foggia Calcio a riprovarci. Sicuramente si poteva salire di categoria già in questa stagione. La promozione diretta era alla portata di capitan Agnelli e compagni ed anche attraverso i playoff si poteva rimediare al primo insuccesso. Purtroppo abbiamo visto com’è andata nel match giocato a Pisa. E, sicuramente, qualcuno avrà sulla coscienza la mancata promozione. Nel retour match i satanelli non hanno avuto la forza più che altro mentale per affrontare un impegno così importante con la massima concentrazione. In certe gare occorre calma e sangue freddo. Entrambi sono mancati in casa rossonera. Il Pisa è sceso a Foggia consapevole di poterle prendere ed ha preparato la gara a “puntino”. Per evitare che avvenisse. E c’è riuscito. Alla grande. Imbrigliando le fonti del gioco rossonero e chiudendo e raddoppiando o addirittura triplicando la marcatura sulle fasce. Per far ciò la compagine toscana ha giocato molto corta e compatta. Proteggendo in dieci la porta difesa dall’ex Bindi. Il Foggia è stato anche sfortunato. Un palo colpito da Iemmello e qualche parata di Bindi hanno evitato almeno il ricorso ai tempi supplementari. Peccato. Mister De Zerbi, rispetto alla gara d’andata, ha dovuto sostituire due pedine: gli squalificati Narciso e Loiacono, rimpiazzati da Micale e De Giosa. Mentre sulla corsia destra bassa, Angelo è stato preferito a Gerbo. Come prevedibile il Pisa si è schierato nella propria metà campo. Tutti dietro la linea del pallone e lanci lunghi a scavalcare il centrocampo. In campo, soprattutto tra i padroni di casa, la tensione si tagliava a fette. Il Foggia, denotando un eccessivo nervosismo, non ha cominciato bene. Poi s’è intestardito nel cercare di sfondare centralmente e la sua azione, inevitabilmente, s’è infranta contro il muro pisano. Per oltre un quarto il possesso palla dei foggiani è stato sterile. Il Pisa si è difeso bene e con ordine. Mentre il tentativo di arrembaggio dei rossoneri è stato alquanto confuso. Il primo vero pericolo per Bindi è giunto dalla battuta del secondo calcio d’angolo. Sarno ha calciato sul primo palo e Agnelli (20’) è stato pronto a girare a rete ma il portiere si è salvato d’istinto. Due minuti più tardi, una gran bordata di Iemmello è stata deviata ancora da Bindi in angolo. Il Pisa forse ha compreso che la sua azione non poteva essere completamente rinunciataria. E ha risposto col colpo di testa di Cani (25’), parato da Micale. Ancora gli ospiti avrebbero potuto colpire con Verna (43’) dopo l’assist di Cani. Ma il centrocampista nerazzurro ha calciato debolmente. Nel finale di tempo il Foggia ha avuto una grossa occasione per sbloccare il risultato. Chiricò ha crossato bene e Iemmello (45’) è stato puntuale ma ha mandato la sfera fuori bersaglio. Ad inizio ripresa il Foggia ha reclamato un calcio di rigore su cross di Angelo (2’). In effetti un difensore del Pisa, col braccio largo, ha deviato nettamente la sfera. Non è stato dello stesso avviso il Sig. Piccinini che ha fatto proseguire il gioco. I minuti trascorrevano inesorabilmente e per il Foggia si faceva sempre più difficile compiere l’impresa. I rossoneri sono stati anche sfortunati. Sul cross di Riverola, ha  colpito di testa di Iemmello (8’), ma la sfera, deviata con la punta delle dita da Bindi, s’è infranta sul palo. Ancora Iemmello (19’) da buona posizione ha calciato tra le braccia di Bindi. Da qui la gara è sospesa per 14’ a causa delle intemperanze del pubblico, provocate dalla perdita di tempo di alcuni giocatori del Pisa. Ripristinate le condizioni di normalità, a pagare sono stati i due allenatori, allontanati dalle panchine. Il Foggia, con la forza della disperazione si è  portato in attacco e Sainz-Maza (40’) si è procurato un calcio di rigore. Iemmello (41’) ha realizzato spiazzando Bindi. Lo Zaccheria s’è infiammato ed ha cercato di spingere la propria squadra verso il 2-0 che avrebbe significato il ricorso ai tempi supplementari Ma era troppo tardi e, nonostante i 5’ di recupero, i rossoneri non sono riusciti. Anzi proprio nel finale una micidiale azione di rimessa del Pisa, è stata finalizzata da Eusepi (50’) ed è finita in parità: 1-1. La B è dei nerazzurri. Ma il Foggia sicuramente deve rammaricarsi non tanto per il risultato odierno quanto per quello della gara d’andata. La conquista della B è stata seriamente compromessa a Pisa. Con 4 gol 4 che gridano vendetta.

FOGGIA – PISA 1 – 1

Marcatori:  41’ s.t. Iemmello (rig.), 50’ Eusepi.

Foggia: Micale 6.5, Angelo 6, Di Chiara 6, Agnelli 5, Coletti 6, De Giosa 6 (14’ s.t. Sainz-Maza 6.5), Vacca 7, Riverola 6 (28’ s.t. Gerbo 7), Iemmello 7.5,  Sarno 5.5, Chiricò 6.5 (36’ s.t. Floriano 6). A disp.: De Gennaro, Agostinone, Quinto, Arcidiacono, Lodesani, Lauriola, Viola, Lanzetta, Sansone. All. De Zerbi 6.

Pisa: Bindi 7, Avogadri 6.5, Golubovic 6.5, Di Tacchio 7, Lisuzzo 7, Crescenzi 7, Cani 6 (17’ s.t. Eusepi 6.5), Verna 6.5, Varela 6 (23’ s.t. Peralta 6), Tabanelli 6 (29’ s.t. Ricci 6), Mannini 6. A disp.: Giacobbe, Fautario, Provenzano, Montella, Makris, Forgacs, Rozzio, Sanseverino, Brunelli. All. Gattuso 6.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì 6.
1°Ass.:   Christian Rossi di La Spezia 6.
2°Ass.:   Marco Bresmes di Bergamo 6.
4° uomo: Carlo Amoroso di Paola.

Note: Cielo sereno. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 18.000 (tutto esaurito). Ammoniti: Vacca, Di Chiara, Coletti,  Agnelli (F), Verna, Di Tacchio (P). Allontanati De Zerbi e Gattuso al 20’  s.t.. Espulso al 42’ dalla panchina Varela. Angoli: 10  – 1  per il Foggia. Recuperi: 1’ e 5’.

Nella foto il calcio di rigore di Iemmello


 

 




 
19/01/2020 - Foggia in “ripresa”: 2-0 e Nocerina al tappeto - Soltanto nella...
16/01/2020 - Foggia-Nocerima si giocherà a Porte Aperte - Accolto il ricorso del...
12/01/2020 - Pari deludente del Foggia (0-0) ad Agropoli - Rossoneri deludenti ed...
05/01/2020 - Il Foggia perde la testa della Classifica - Il Fasano mette in...
22/12/2019 - Il Foggia c'è e supera il Gladiator (3-1) - I rossoneri reagiscono al...
21/12/2019 - Foggia e Gladiator si disputerà regolarmente - l’Amministrazione e...
15/12/2019 - Uno a zero al Francavilla e testa della classifica - Gli uomini di...
08/12/2019 - Il Foggia passeggia sul Gelbison (3-0) - Gara archiviata già nei...
01/12/2019 - Il Foggia impone il pari (0-0) alla capolista - Buon pari dei...
24/11/2019 - Gentile dal dischetto regola l'Altamura (1-0) - Pioggia battente e...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by