Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Rallenta la corsa del Foggia verso i playoff
I rossoneri non vanno oltre lo 0-0 casalingo con la Vigor Lamezia. Gigliotti colpisce la traversa


di Lino Mongiello

Foggia, 14 febbraio 2015. Il Foggia rallenta la sua corsa verso i playoff facendosi bloccare sullo 0-0 dall’ostica Vigor Lamezia. I rossoneri pur dominando la gara per tutti i 93’ dal punto di vista del possesso palla, non sono riusciti ad essere particolarmente incisivi. E di ciò va dato gran merito alla squadra calabrese, brava ad imbrigliare la manovra dei padroni di casa si dalla fase iniziale. Miste Erra, ex calciatore del Foggia ed attuale tecnico dei lametini, ha messo in campo uno schieramento deputato essenzialmente a limitare l’azione offensiva del Foggia. Temeva questa trasferta ed ha chiesto ai suoi ragazzi di sacrificarsi con un atteggiamento prudente ed organizzato, correndo a raddoppiare sul portatore di palla. E si può dire che l’hanno fatto piuttosto bene. Il Foggia ha incontrato non poche difficoltà nel creare pericoli per la porta difesa da Forte. Mister De Zerbi, è vero, non ha potuto ancora far affidamento su Iemmello. E si sa quanto sia importante l’attaccante catanzarese nell’economia del gioco offensivo. Rispetto alla vittoriosa trasferta di Aversa ha inserito Bencivenga e Cavallaro sin dal 1’. Inizialmente, accomodati in panchina, Leonetti e Barraco. L’enorme mole di possesso palla del Foggia non ha impressionato gli ospiti che sono stati per primi ad avere l’opportunità per sbloccare. Improta (10’) favorito da un rimpallo poco fuori dall’area ha battuto prontamente a rete. Narciso, con una prodezza d’istinto, è riuscito a rimediare in extremis. Il Foggia, da quel momento in poi ha lavorato ai fianchi l’avversario. Cavallaro sulla sinistra spesso è riuscito a superare il diretto avversario ma sui suoi cross non c’era la punta centrale pronta a raccogliere i preziosi inviti. Dall’altra parte Sarno s’è dannata l’anima ma in poche circostanze ha dato un contributo accettabile. L’unica vera palla-gol della prima frazione, in risposta a quella di Improta, l’ha procurata Cavallaro. Ma Bollino (37’), sul preciso cross del fantasista rossonero, ha colpito di testa ma Forte, s’è superato, evitando la capitolazione. Nella ripresa il Foggia spinto dallo scarso  pubblico ha prova in tutti i modi a conquistare l’intera posta. Sarno (1’) con un “piattone” non è riuscito a centrare lo specchio della porta e poi ancora Forte ha salvato la sua porta opponendosi al gran tiro di Sainz-Maza (30’). E lo 0-0 sembrava ormai “segnato”.  Nel pirotecnico finale la gara s’è infiammata. Entrambe le compagini hanno avuto a disposizione alcune nitide occasioni da rete sciupate in maniera  clamorosa. Nel giro di poco meno di sessanta secondi il giovanissimo Held (44’) s’è “perso” davanti a Narciso e, nel proseguimento dell’azione, stavolta di testa, ha mancato il bersaglio, sfiorando il palo. Sullo Zaccheria per poco non è sceso il gelo. Il Foggia ha provato in tutti i modi a far sua la gara e all’ultimissimo tentativo per poco non v’è riuscito.  Gigliotti (48’) su calcio di punizione ha centrato in pieno la traversa con Forte immobile e pietrificato. Sarebbe stato il gol che avrebbe consentito di mantenere la posizione nelle zone alte della classifica. Purtroppo così non è stato.

FOGGIA – VIGOR LAMEZIA 0 – 0

Foggia: Narciso 6, Bencivenga 6 (38’ s.t. Barraco s.v.), Agostinone 6, Agnelli 6, D’Angelo 6, Gigliotti 6, Minotti 6.5, Quinto 6, Bollino 5.5 (10’ s.t. Leonetti 6),  Cavallaro 6 (28’ s.t. Sainz-Maza 6), Sarno 6. A disp. Micale, D’Allocco, Grea, Sicurella. All. De Zerbi 6.

Vigor Lamezia: Forte 6.5, Spirito 5.5, Malerba 6 (43’ s.t. Di Marco s.v.), Puccio 6.5, Rapisarda 6, Gattari 6, Improta 6.5 (45’ s.t. De Giorgi s.v.), Scarsella 6, Held 6, Papa 5.5 (13’ s.t. Kostadinovic 6), Montella 5.5. A disp. Mercuri, Battaglia, Voltasio, Catalano. All. Erra 6.

Arbitro: Valerio Colarossi di Roma 6.
1°Ass.:   Giuseppe De Filippis di Vasto.
2°Ass.:   Manuel Giuliani di Teramo.

Note: Giornata fredda. Terreno in non perfette condizioni. Spettatori 3.100 paganti. Ammoniti: Gigliotti, Minotti (F), Improta (VL). Angoli: 9 – 3 per il Foggia. Recuperi: 0’ e 3’.

Nella foto Bollino (37') gol mancato

 

 




 
01/12/2019 - Il Foggia impone il pari (0-0) alla capolista - Buon pari dei...
24/11/2019 - Gentile dal dischetto regola l'Altamura (1-0) - Pioggia battente e...
17/11/2019 - Il derby con l'Andria sorride al Foggia: 1-2 - Gentile e l'eurogol di...
14/11/2019 - Coppa Italia. Foggia - Acireale 3 a 0 - I ragazzi di Ninni Corda...
10/11/2019 - Due sberle del Sorrento e il Foggia va ko - Giornata-no e prima...
03/11/2019 - Staiano firma la vittoria del Foggia - Qualche occasione persa per la...
27/10/2019 - Foggia, colpo esterno a Nardò: 0-1 - Col minimo sforzo (gol di...
20/10/2019 - Foggia,mezzo passo falso: 1-1 col Casarano - I rossoneri mancano...
17/10/2019 - Coppa Italia. Il Foggia vola agli ottavi di finale - I marcatori:...
13/10/2019 - Non basta il gol di Iadaresta a Brindisi (1-1) - Il Foggia perde una...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by