Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia, il poker è servito. 4-1 al Cosenza
Senza l'apporto del tifo organizzato, con una buona prova, i rossoneri superano l'ostacolo Cosenza


di Lino Mongiello

Foggia, 18 gennaio 2015. Il Foggia cala il poker contro il malcapitato Cosenza e, sia pure senza pubblico per le note vicende di carattere extracalcistiche, riscatta la brutta sconfitta di Martina. Il roboante divario tra le due squadre potrebbe far supporre che non ci sia stata storia. Invece non è proprio così. Il Foggia è stato bravo nella prima frazione a capitalizzare una delle due chiare occasioni da rete. L’altra s’è invece infranta sul palo sotto la quasi deserta curva sud. Dall’altra parte il Cosenza di Mister Roselli, affidandosi ad un pressing alto, ha messo seriamente in difficoltà la “rivoluzionata” difesa del Foggia, andando più volte vicino alla marcatura. Nella ripresa gli uomini di De Zerbi hanno preso in mano le redini del gioco e non c’è stata più partita. Alla fine forse il passivo è troppo pesante ma la vittoria rossonera è più che meritata. Rispetto alla gara di Martina Franca Mister De Zerbi inserisce Cavallaro e D’Allocco per Leonetti e Sainz-Maza. Grea è schierato al posto di Potenza. In avvio il Foggia soffre il pressing avversario  e il Cosenza ha una buona occasione per andare in vantaggio ma Calderini (3’), tutto solo davanti a Narciso, grazie alla sponda di Cori, spedisce alle stelle. Scampato il pericolo il Foggia risponde col gran tiro di Sarno (9’) dal vertice dell’area sinistra. Ma il palo interno gli nega la gioia del gol. Il Foggia spinge sugli esterni con Cavallaro e Sarno e le sovrapposizioni di Agostinone e Bencivenga danno buoni frutti. Due minuti ancora e il Foggia passa. Sarno sferra un gran tiro sul quale Ravaglia respinge con difficoltà. Capitan Agnelli anticipa tutti e gonfia la rete. Il Cosenza reagisce immediatamente con Arrigoni (14’) su calcio di punizione sventato da Narciso. Poi Calderini (16’), ben lanciato dalle retrovie, a tu per tu con Narciso perde l’attimo giusto per battere a rete. Ancora Calderini (20’) rallenta l’azione e consente alla retroguardia foggiana di rimediare in extremis. E l’ex Caccetta (33’) di testa, non inquadra il bersaglio. E’ l’ultima emozione di una gara intensa. Nella ripresa sale di tono il Foggia e per il Cosenza  è la fine. Specialmente  dopo la doppia espulsione, una per parte (13’) di Agostinone e Ciancio per reciproche scorrettezze. Gli ospiti avanzano il baricentro per provare a riequilibrare le sorti della gara. Il Foggia li punisce in contropiede. Sale in cattedra Giò Cavallaro che delizia i propri tifosi con eleganti serpentine ed assist deliziosi da finalizzare.  Ravaglia (14’) prima si oppone al gran tiro di Iemmello. Poi nulla può sul preciso “piattone” di Sarno (21’). Ora il Cosenza non c’è più. E il Foggia ne approfitta per rendere il punteggio più rotondo. Iemmello (23’) fa tutto da solo. Entra in area, supera Magli e beffa Ravaglia. Sul 3-0 il Foggia beneficia di un calcio di rigore per un “mani” in area di Magli, ammonito, che si oppone al tiro di Agnelli. Dal dischetto Cavallaro (35’) completa le firme del tridente sul tabellino dei marcatori e serve il poker. Per il Cosenza è una dura mazzata, resa meno amara dal gol di De Angelis (47’) nel finale.

FOGGIA – COSENZA 4 – 1
Marcatori:  11’ p.t. Agnelli, 21’ Sarno, 24’ Iemmello, 36’ Cavallaro (rig.), 47’ De Angelis.

Foggia: Narciso 6.5, Bencivenga 6.5, Agostinone 6, Agnelli 7, Grea 6, Gigliotti 5.5 (33’ s.t. Sicurella s.v.), D’Allocco 6.5, Quinto 6, Iemmello 6.5 (30’ s.t. Leonetti s.v.), Cavallaro 7, Sarno 6.5 (41’ s.t. Bollino s.v.). A disp. Micale, D’Angelo, Altobelli, Sainz-Maza. All. De Zerbi 7.
Cosenza: Ravaglia 6.5, Ciancio 5, Sperotto 5, Arrigoni 6, Tedeschi 5, Magli 5, Corsi 6, Caccetta 6.5, Cori 6 (33’ s.t. Cesca s.v.), Calderini 5 (22’ s.t. Fornito s.v.), Tortolano 6 (33’ s.t. De Angelis 6). A disp. Saracco, Blondett, Zanini, Criaco. All. Roselli 5.

Arbitro: Lorenzo Bertani di Pisa 5.
1°Ass.:   Paolo Napolitano di Napoli 6.
2°Ass.:   Anderson Gleison Marques di Saronno 6.

Note: Terreno scivoloso per la pioggia. Spettatori 1.500 circa. Ammoniti: Gigliotti, Bencivenga, Leonetti (F), Magli (C). Espulsi al 13’ s.t. Agostinone e Ciancio per doppia ammonizione. Angoli: 6 – 5 per il Foggia. Recuperi: 1’ e 3’.

Nella foto il rigore del 4-1 di Giò Cavallaro

 

 




 
01/12/2019 - Il Foggia impone il pari (0-0) alla capolista - Buon pari dei...
24/11/2019 - Gentile dal dischetto regola l'Altamura (1-0) - Pioggia battente e...
17/11/2019 - Il derby con l'Andria sorride al Foggia: 1-2 - Gentile e l'eurogol di...
14/11/2019 - Coppa Italia. Foggia - Acireale 3 a 0 - I ragazzi di Ninni Corda...
10/11/2019 - Due sberle del Sorrento e il Foggia va ko - Giornata-no e prima...
03/11/2019 - Staiano firma la vittoria del Foggia - Qualche occasione persa per la...
27/10/2019 - Foggia, colpo esterno a Nardò: 0-1 - Col minimo sforzo (gol di...
20/10/2019 - Foggia,mezzo passo falso: 1-1 col Casarano - I rossoneri mancano...
17/10/2019 - Coppa Italia. Il Foggia vola agli ottavi di finale - I marcatori:...
13/10/2019 - Non basta il gol di Iadaresta a Brindisi (1-1) - Il Foggia perde una...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by