Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Il volenteroso Foggia sconfitto dall'Arzanese
I rossoneri, in formazione rimaneggiata, vanno sotto 2-0, rimontano ma nel finale Ripa sigla il 3-2


di Lino Mongiello

Frattamaggiore, 13 aprile 2014. Con la promozione acquisita nella nuova “c” unica il Foggia esce sconfitto dalla sfida con l’Arzanese (3-2) sul neutro di Frattamaggiore. E scivola in quinta posizione, scavalcato dal Messina. I siciliani, dopo il lungo inseguimento, compiono il sorpasso e momentaneamente, a discapito del Foggia, acquisiscono quel quarto posto che consentirà la partecipazione alla Coppa Italia Prò della stagione 2014/2015. Ma il Foggia, a dire il vero, ha fatto di tutto per perderlo. Almeno per quel che è stato il suo cammino negli ultimi due mesi e per quanto andato in scena allo stadio Iannillo di Frattamaggiore. Proprio al riguardo della sfida con l’Arzanese, a nostro modesto parere, sono stati fatti due errate valutazioni. La prima per aver rinunciato sin dal 1’ all’utilizzo degli uomini migliori. La seconda per non aver comunque mantenuto fede alle scelte operate. Sia pur se rivelatesi sbagliate. Così, solo col doppio svantaggio, Mister Padalino ha voluto “rivisitare” l’undici iniziale. Recuperando in pochi minuti i due gol del pareggio. Ma evidentemente, la sconfitta era già scritta, forse perché determinata da fattori “ambientali”. Ed è inutile appellarsi all’episodio del gol del 3-2. Se il Foggia avesse voluto, sicuramente sarebbe stato in grado di aver la meglio di una pur coriacea avversaria qual è l’Arzanese. Rivelatasi così come ce la si aspettava. Molto competitiva dalla cintola in su ma altrettanto perforabile nel pacchetto difensivo.  I tre punti potevano tranquillamente essere alla portata del miglior Foggia. O forse non si poteva chiedere di più a questa squadra che, comunque, ha già centrato l’obiettivo della promozione ? Come dicevamo Mister Padalino ha deciso di concedere spazio ad alcuni giocatori che non hanno trovato finora collocazione nell’undici iniziale. Ravvedendosi per quel che poteva, nella seconda parte della gara. In porta si rivede Micale e il pacchetto arretrato è composto da Filosa, Loiacono e Sciannamè. A centrocampo capitan Agnelli e Sicurella si posizionano nella zona centrale e sono “assistiti” sugli esterni da Grea e D’Allocco. In fase offensiva, accanto al bomber Giglio e al fantasista Venitucci, c’è spazio anche per Leonetti.  Una formazione sicuramente meno competitiva da opporre all’affamata Arzanese che, dopo il lungo inseguimento,  spera in extremis nell’aggancio alla zona playout. E fa affidamento sui tre punti da conquistare contro il Foggia. I padroni di casa mostrano sin dal fischio d’inizio di voler la vittoria a tutti i costi e, soprattutto nel reparto avanzato, dimostrano un valore particolarmente elevato. Ripa, Improta e Sandomenico mettono a dura prova le capacità difensive di Loiacono e compagni. Il Foggia cerca di frenare le iniziative dei campani e, di tanto in tanto, prova a colpire in contropiede. Venitucci è particolarmente ispirato e cerca di avviare interessanti azioni di gioco. Però, è la determinata Arzanese a mettersi in evidenza e a portarsi in vantaggio con il “piattone” di Sandomenico (14’) piazzato dall’altezza del dischetto del rigore sfruttando al meglio il servizio di Giannusa. I padroni di casa insistono e con Improta (17’) prima e Sandomenico (19’) poi sfiorano il raddoppio. Il Foggia prova a rispondere e, sul cross di Grea, l’inzuccata di Giglio (25’) vede la sfera infrangersi sul palo. Trascorrono pochi secondi e sul capovolgimento di fronte è Ripa, da due passi, a sciupare clamorosamente il 2-0, a porta sguarnita. Il Foggia quando decide di superare la metà campo da l’impressione di poter creare qualche problema alla formazione campana. Così Venitucci ispira e mette Leonetti (28’) davanti a Fiory e non riuscendo a superarlo si lascia cadere. Non è sicuramente calcio di rigore e rimedia il cartellino giallo. L’Arzanese però continua ad entrare con facilità nell’area ospite e sfiora il 2-0 con il colpo di testa ancora di Sandomenico (35’) sul quale Micale compie il prodigioso intervento. Si rivede il Foggia con la sponda di Giglio per Venitucci (39’) e la conclusione imprecisa. Poi sul calcio di punizione di Grea (40’) Filosa svetta di testa ma manca incredibilmente il bersaglio. L’Arzanese però è sempre pericolosa e Ripa (43’) con un gran tiro “scalda” le mani a Micale. Risponde infine il Foggia con il servizio dell’ispirato Venitucci per Grea (44’) il cui tiro termina oltre la traversa. Al ritorno delle squadre in campo c’è la novità Kyeremateng in luogo dello “spento” e per nulla incisivo Leonetti. Proprio il neo entrato (4’) commette una grossa ingenuità nella propria area con un’entrata scomposta su Polverino che il Sig. Guccini ritiene sanzionabile con la concessione della massima punizione. La decisione è molto discutibile ed irremovibile. Sul dischetto ci va lo specialista Ripa (5’) che al primo tentativo spiazza Micale. Il direttore di gara fa ripetere l’esecuzione e alla seconda battuta ancora Ripa conclude alto sulla traversa. Scampato il pericolo il Foggia s’impossessa del centrocampo, fa girare palla in modo efficace ma non prova quasi mai la conclusione. Solo Sicurella (19’) tenta di sorprendere Fiory con una bordata da fuori area fuori bersaglio. L’Arzanese, di tanto in tanto cerca l’affondo buono e sul cross di Polverino il gol della sicurezza sembra cosa fatta ma ancora Ripa (22’) di testa sciupa. Non sbaglia un minuto più tardi il “liberissimo” Palumbo (23’) che, sugli sviluppi dal corner, di testa beffa Micale. E’ il gol del raddoppio che sembra mettere la parola fine su una gara dall’esito scontato già prima del fischio d’inizio. Il Foggia da l’impressione di voler reagire ma,  la doppia conclusione di Venitucci (28’ e 29’) che manca il gol da posizioni molto favorevoli fa intendere che non si vuol rovinare la giornata dei campani. Padalino, dopo aver sostituito Grea con Agostinone (13’) inserisce anche Cavallaro (31’) per Sicurella. E la gara cambia volto. Intanto, capitan Agnelli (35’), con una “magistrale” esecuzione di un calcio di punizione, spedisce la sfera all’incrocio dei pali ed accorcia le distanze. Poi  Cavallaro (40’) sigla il gol del pari con un bel diagonale, raccogliendo l’assist di D’Allocco. Ancora Cavallaro (43’) prova la realizzazione d’autore con un colpo di tacco che non sorprende Fiory. Dallo spavento per il possibile sorpasso dei rossoneri, nell’azione successiva l’Arzanese “trova” il gol del 3-2 con Ripa (44’) che approfitta di uno scontro tra Micale (che resta a terra) e Sandomenico per depositare la palla nella porta sguarnita. Il Foggia protesta, sia pur in modo blando e il Sig. Guccini non se la sente di invalidare il gol vittoria della squadra campana. 


ARZANESE - FOGGIA 3 – 2

Marcatori:  14’ p.t.  Sandomenico, 23’ Palumbo, 35’ Agnelli, 39’ Cavallaro, 44’ Ripa.

Arzanese: Fiory 6, Pacini 6, Polverino 6.5, Giannusa 6, Palumbo 6.5, Patti 6, Ricci 5.5 (26’ s.t. Ausiello 6), Castellano 5.5, Ripa 6, Sandomenico 6.5 (47’ s.t. Giacinti s.v.), Improta 6.5. A disposizione: Sollo, Monaco, Rizzo, Mangiacasale, Figliolia. Allenatore: Marra 6.5.

Foggia: Micale 5.5, Grea 6 (13’ s.t. Agostinone 6), Sciannamè 6, Agnelli 6.5, Loiacono 6, Filosa 6, D´Allocco 6.5, Sicurella 6 (31’ s.t. Cavallaro 7), Giglio 6.5, Venitucci 6, Leonetti 5 (1’ s.t. Kyeremateng 5). A disposizione: Narciso, Pambianchi, Savarise, Colombaretti. Allenatore: Padalino 6.

Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale 5.
1°Ass.:   Alessandro Agostini di Frosinone 5.
2°Ass.:  Valerio Vecchi di Lamezia Terme 6.

Note: Giornata primaverile. Terreno sintetico. Ammoniti:  Ricci, Castellano, Ausiello (A)  Leonetti, Cavallaro   (F). Angoli: 8 – 1 per l’Arzanese. Recuperi: 1’ e 5’.

Nella foto il penalty fallito da Ripa

 

 




 
16/09/2020 - Il Foggia per la Sere C, deve essere in regola - Ovvero essere in...
03/09/2020 - Capuano nuovo allenatore del Foggia - Corda il Foggia è andato in C e...
28/07/2020 - Criteri di ripescaggio in Serie C - Se ne discuterà il 4 agosto in...
22/06/2020 - Confronto Selleca-Pintus - Sono ore di attesa per i tifosi del...
10/06/2020 - Consiglio di Ammanistrazione Foggia Calcio - Le decisioni:...
16/05/2020 - FELLECA; Dobbiano andare in C noi e il Palermo - Vorremmo rispetto...
11/05/2020 - Centenario Foggia calcio, Beppe Signori ci sarà -
25/04/2020 - Foggia entra in “Football rail”- - Il Foggia insieme ad Amsterdam,...
01/03/2020 - Foggia batte il Nardò 2 a 0 - Siamo ad un solo punto della capolista...
23/02/2020 - Foggia inesistente, battuto a Casarano (1-0) - La prova dei rossoneri...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by