Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia, un giusto pari (1-1) con l'Aprilia
I rossoneri, incompleti e con elementi non ancora al top conquistano un buon pari. Ottimo Cavallaro


di Lino Mongiello

Foggia, 1 settembre 2013. Giusto pari tra Foggia e Aprilia  (1-1) al termine di una gara combattuta e a tratti interessante, che fino al termine dei 90’ ha tenuto la platea col fiato sospeso. Infatti sia l’una che l’altra squadra avrebbero potuto fare bottino pieno, per cui il pari accontenta entrambe le compagini. E’ ancora la prima gara e sicuramente è troppo presto per dare giudizi ma l’impressione è che tutte e due le formazioni possano giocarsela per conquistare uno degli otto posti utili per accedere alla C unica. Certamente il Foggia che ha affrontato i laziali è tutto ancora da rivedere in considerazione della impossibilità per Padalino di schierare tutti gli uomini a disposizione e nell’esiguità della rosa, da completare. Basti vedere le poche “alternative” presenti in panchina. Comunque, tutto sommato la prima allo Zaccheria non è da disprezzare e i tifosi hanno apprezzato la prova di Agnelli e compagni, bravi a “riprendere” nella ripresa, le sorti della gara e a sfiorare persino la vittoria. Qualche imperfezione è stata rilevata nella mancanza di gioco sulle fasce che non ha consentito a Giglio di potersi mettere in evidenza e, soprattutto, va rivista la posizione di Venitucci che, al di là di una precaria condizione fisica, evidentemente non gradisce la posizione di play arretrato davanti alla difesa. Un esperimento che non era riuscito neppure nella precedente esperienza con la maglia rossonera. C’era una grande attesa per la “prima” uscita allo Zaccheria. I 2.500 tagliandi sono andati tutti a ruba. Mister Padalino, pur dovendo rinunciare ad Agostinone e Loiacono non ha optato per uno schieramento diverso da quello collaudato nelle gare amichevoli e di Coppa Italia. In difesa, davanti a Micale, ha schierato la coppia di centrali composta da Filosa e D’Angelo. Sulle corsie esterne Savarise a destra e Pambianchi a sinistra, che a turno si sono alternati nelle due fasi di gioco, ma prevalentemente in quella difensiva. A centrocampo a capitan Agnelli,  Venitucci e D’Allocco è stato affidato il compito di dirigere le operazioni di gioco. Mentre Cavallaro e Leonetti, piuttosto “larghi” hanno agito alle spalle di Giglio. Dalla parte opposta l’ostica Aprilia di Ferrazzoli che, sia pur rinnovata rispetto alla passata stagione e imbottita di giovani è ben organizzata. Ed ha ben figurato potendo contare su alcuni elementi di spicco quali D’Anna e Ferrari, oltre alla “sorpresa” Frigerio, un ex che a Foggia non aveva impressionato più di tanto.  Il  Foggia, invece, come già detto è in fase di completamento e in campo si nota. Troppi sono i calciatori arrivati da pochi giorni e anche  Mister Padalino ha i suoi problemi nel trovare la giusta collocazione agli uomini (un po’ pochini a dire il vero) a disposizione. L’Aprilia parte in quarta e nei primi 15’ costringe il Foggia a stazionare prevalentemente nella propria metà campo. L’ex Frigerio sulla sinistra spinge, punge e serve palloni interessanti per le punte. L’Aprilia approfitta pure della giornata-no di Venitucci, lento ed impacciato che, nell’inusuale ruolo di play basso, si fa spesso soffiare la sfera e concede ai laziali pericolose ripartenze. Così D’Anna (2)’ ha a disposizione la prima palla-gol ma manca il pallonetto vincente. Poi Frigerio serve l’accorrente Ferrari (3’) che, di controbalzo, calcia alto. Il Foggia appare privo di idee e geometrie ed è in balìa degli ospiti. A centrocampo il solo D’Allocco si salva. Anche perché i “tre” che agiscono nella mediana spesso si “pestano” i piedi. E’ il più in forma tra i suoi ma al 35’ sarà costretto ad uscire per un infortunio alla spalla. Dopo la sfuriata iniziale degli ospiti il Foggia si ricompatta e diventa più intraprendente. Anche se il gioco sulle fasce è quasi inesistente e si cerca soltanto la soluzione per vie centrali. Giglio è costretto a retrocedere e la manovra si spegne anche perché i centrocampisti e gli stessi Leonetti e Cavallaro non riescono a dialogare. La prima volta che il Foggia si affaccia dalle parti di Ragni è al 15’ quando Leonetti sferra un tiro “velenoso” che l’estremo difensore ospite blocca in due tempi anticipando Giglio. Ci prova anche Agnelli (18’) con una bella azione individuale vanificata dalla imprecisione al tiro. Il Foggia è in forcing e comincia a piacere ma, come spesso accade sono gli avversari apparsi in difficoltà, a sbloccare il risultato. D’Anna (36’) stavolta è anche fortunato: la gran botta dal limite, con la complice deviazione involontaria di D’Angelo, scavalca Micale. L’attaccante ospite (40’) di testa, potrebbe fare il bis, approfittando dell’indecisione di Pambianchi e Filosa, ma Micale non si fa sorprendere. L’ultima opportunità della prima frazione è ancora per i laziali ma ancora Micale s’oppone al calcio di punizione di Marino (42’). Negli spogliatoi Padalino avrà strigliato i suoi chiedendo maggior concentrazione e soprattutto convinzione. Al rientro in campo la gara sembra scendere di tono. L’Aprilia amministra il prezioso vantaggio e aspetta il momento propizio per colpire ancora. Il Foggia però, dopo il primo quarto d’ora  ha un guizzo d’orgoglio. Il  migliore in campo, Cavallaro, nel giro di pochi minuti, prima divora una clamorosa palla gol (15’) dopo una bella azione Agnelli-Savarise. Poi su servizio di Venitucci, supera Mbodj in velocità e con un diagonale di precisione “chirurgica” batte Ragni. E’ il gol dell’1-1 che riaccende le speranze di ribaltare il risultato. I rossoneri, sospinti dai 2.500 tifosi ci credono e con Leonetti (22’) sprecano la palla del sorpasso, su assist dell’onnipresente Cavallaro. L’Aprilia è sempre molto attivo e prova il colpo a sorpresa con Corsi (31’) ma Micale respinge di pugni. Sono gli ultimi “lampi” della gradevole gara che si conclude con le luci artificiali che illuminano lo Zaccheria. Il pari è giusto e va bene a tutte e due le squadre per quanto hanno fatto min campo. Il Foggia può e deve migliorare e, comunque, ha bisogno di qualche ritocco per poter competere per l’ambito traguardo.
FOGGIA CALCIO – APRILIA  1 – 1

Marcatori: 36’ p.t. D’Anna, 19’ s.t. Cavallaro.

Foggia Calcio: Micale 6, Savarise 5.5 (27’ s.t. Grea 6), Pambianchi 5, Agnelli 5.5, Filosa 5, D’Angelo 6, D’Allocco 6 (34’ p.t. Licata 6), Venitucci 5.5 (40’ s.t. Martino s.v.),  Giglio 5.5, Cavallaro 7, Leonetti 5.5. A disposizione: Monaco, Sciannamé, Quinto, Ardore. All. Padalino 6.

Aprilia: Ragni 5.5, Mbody 5.5, Frigerio 6.5, Amadio 6, Marino 6, Del Duca 6, Ferrara 5 (25’ s.t. Marfisi 6), Corsi 6, Ferrari 6 (34’ s.t. Barbuti s.v.), Mazzarani 5.5, D’Anna 7 (47’ s.t. Petagine s.v.). A disposizione: Caruso, Impagliazzo, Iannascoli, Rante. All.: Ferazzoli 6.

Arbitro:  Enzo Vesprini di Macerata 6.
1°Ass.:   Pier Luigi De Rubeis di L’Aquila 5.5.
2°Ass.:   Andrea Costantini di Pescara 6.

Note: Giornata estiva. Terreno in buone condizioni. Spettatori 2.500. Ammoniti: Pambianchi, Cavallaro, Giglio (F), Ragni, Ferrari (A). Angoli: 5 – 3 per l’Aprilia. Recuperi: 2’ e 4’.

Nella foto un'azione del Foggia con Giglio.

 

 




 
23/02/2020 - Foggia inesistente, battuto a Casarano (1-0) - La prova dei rossoneri...
16/02/2020 - Tre punti di rigore e il Foggia vede il Bitonto - Basta il penalty di...
09/02/2020 - Il Foggia c'è ed espugna lo Iacovone (0-1) - Il gol di El Ouazni...
02/02/2020 - Foggia-Cerignola un bel derby vinto dai rossoneri - Il contestato...
31/01/2020 - Felleca: Avanti con Ninni Corda fino alla fine - Si va avanti con il...
30/01/2020 - Pugno duro del Giudice sportivo a Ninni Corda - Intanto domenica allo...
26/01/2020 - Vince il Gravina con 2 reti contro il Foggia -
19/01/2020 - Foggia in “ripresa”: 2-0 e Nocerina al tappeto - Soltanto nella...
16/01/2020 - Foggia-Nocerima si giocherà a Porte Aperte - Accolto il ricorso del...
12/01/2020 - Pari deludente del Foggia (0-0) ad Agropoli - Rossoneri deludenti ed...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by