Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia un calcio alle polemiche: vittoria a Reggio
Sesta vittoria esterna stagionale. I ragazzi di Stringara chiudono al meglio una settimana difficile


di Lino Mongiello

Reggio Emilia, 4 marzo 2012.

 Sesto colpo esterno stagionale dei rossoneri che espugnano il “Giglio” di Reggio Emilia. E’ una vittoria pesante che avvicina sensibilmente i satanelli verso la quota salvezza. Ottenuta contro una diretta concorrente che all’andata aveva “sbancato” allo Zaccheria. Ed è una ottima risposta alle polemiche della settimana che potevano sicuramente condizionare la prestazione dei ragazzi di Mister Stringara. Non è stato sicuramente un bel match, però nell’ultimo quarto d’ora, con l’ingresso di Luca Pompilio c’è stata la svolta a favore del Foggia. Col  doppio colpo micidiale di Wagner e Defrel i rossoneri hanno restituito pan per focaccia alla Reggiana. E, ad essere sinceri, il passivo per i padroni di casa poteva appesantirsi ancor di più se le diverse occasioni da rete fossero state sfruttate al meglio. Comunque va bene così. Ora auguriamoci che possano cambiare le cose anche nel rendimento allo Zaccheria e che si possa ritrovare la serenità necessaria ed assicurare il futuro calcistico. Stringara, dopo la scoppola con la Tritium rimescola le carte e propone un undici molto diverso. In porta c’è Botticella e davanti a lui la difesa è schierata a “cinque”. De Leidi, Gigliotti e Toppan formano l’estrema barriera e Cardin e il rientrante Traorè si appostano sulle corsie esterne. A centrocampo il ruolo di playmaker è affidato a capitan Perpetuini che con Wagner e Velardi devono dettare i tempi di gioco e frenare gli avversari nella zona nevralgica del campo. In avanti al fianco di Lanterì si rivede il brasiliano Ferreira. Sugli spalti del “Giglio” ci sono circa duecento tifosi rossoneri che espongono qualche striscione di contestazione nei confronti dei vertici societari. Evidentemente anche questa forma di contestazione ha dato fastidio all’undici rossonero, considerato che la prestazione del primo tempo è assai deludente. All’avvio di marca granata che costringe i satanelli alla difensiva, piano piano Perpetuini e compagni rispondono assumendo il comando delle operazioni. La quantità del Foggia è tanta ma la qualità altrettanto scarsa. Le emozioni sono poche, da una parte e dall’altra. Di gioco manco a parlarne. Le due formazioni, impelagate nella zona bassa della graduatoria, mostrano evidenti difficoltà nella fase costruttiva e la palla difficilmente giunge nelle rispettive zone d’attacco. La confusione la fa da padrona e soltanto un clamoroso errore potrebbe schiodare il risultato dallo scontato 0-0. Il primo sole di primavera e la brutta prestazione fanno perdere la concentrazione sulla gara e il colpo di sonno è spesso  in agguato. I contenuti tecnici della gara sono molto “bassi”. E anche il ritmo è blando. L’equilibrio regna al “Giglio” e nessuna delle due compagini prende il sopravvento sull’altra. L’unico sussulto degli ospiti, nelle ultime battute della prima frazione, è di Ferreira (47’), la cui battuta dal limite sfiora il palo. Nella ripresa le cose non cambiano. Il Foggia evidenzia un maggior possesso palla ma di azioni veloci e ficcanti nemmeno l’ombra. Stringara (15’) inserisce Defrel al posto di Lanteri (nella prima frazione D’Orsi aveva sostituito Toppan per infortunio) ma nemmeno il cambio dei uomini sortisce effetti positivi. La gara stenta a decollare e sia la Reggiana che gli ospiti sembrano accontentarsi di uno scialbo pareggio a reti bianche. Intanto entra pure Pompilio (28’) per Ferreira e le cose per i rossoneri cambiano radicalmente. L’ingresso del talentuoso “Cassano” nostrano trasforma l’esito del match. I suoi movimenti e le sue giocate disorientano la difesa granata. Prima Defrel (31’) ha la ghiotta occasione del vantaggio ma Silvestri in uscita disperata evita il gol. Nulla può però l’estremo granata due minuti più tardi. L’estroso Pompilio ruba palla ad un avversario, s’invola verso Silvestri e, con freddezza, anziché tentare la soluzione personale, serve l’accorrente Wagner che non ha alcuna difficoltà nel depositare la sfera nella porta sguarnita. Il Foggia ora amministra con saggezza e non corre particolari rischi. La Reggiana, contestata dai suoi tifosi, tenta a testa bassa di agguantare il pareggio. Ci provano Gurma (34’) e Fedi (42’) ma Botticella non fa rimpiangere l’assenza di Ginestra. Il Foggia non vuol correre il minimo rischio e con il contropiede micidiale di Defrel (46’) chiude definitivamente i conti. La conclusione a rete, da posizione impossibile, è di precisione “chirurgica”. La sfera, dopo aver battuto sul palo, fa il giro della rete a “festeggiare” il gran gol dell’attaccante rossonero. La gara finisce qui e il Foggia incassa i tre punti. Preziosi come l’oro.

REGGIANA  - FOGGIA  0 – 2

Marcatori: 32’ s.t. Wagner, 46’ Defrel.

Reggiana (4-4-2): Silvestri 5.5, Aya 5, Sperotto 5.5, Spezzani 5 (9’ s.t. Ardizzone 5), Mei 5.5, Magliocchetti 5 (36’ s.t. Fedi 5), Iraci 6, Arati 5.5, Gurma 6, Viapiana 5.5, Matteini 5 (20’ s.t. Rossi 5). A disposizione: Bellucci, Cabeccia, Zini, Panizzi. All. Zauli 5.

Foggia (3-5-2): Botticella 6.5, Traorè 6.5, Toppan 6  (31’ p.t. D’Orsi 6), Cardin 6, De Leidi 6.5, Gigliotti 6.5, Wagner 6.5, Perpetuini 6.5, Lanteri 5.5 (15’ s.t. Defrel 6.5), Ferreira 6 (28’ s.t. Pompilio 7), Velardi 6.5. A disposizione: Pizzolato, Frigerio, Cortesi, Cicerelli. All. Stringara 6.

Arbitro: Claudio Bietolini di Firenze 7.
1°Ass.: Fabrizio Ponzeveroni di Padova 7.
2°Ass.: Mario Schembri di Mestre 7.
Note: Giornata primaverile. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 1.500 circa (un centinaio i tifosi rossoneri presenti al Giglio. Ammoniti: Arati (R), Velardi, Wagner (F). Angoli: 4 – 3 per il Foggia. Recuperi: 2’ e 4’.

Nella foto il gol di Wagner

 

 




 
23/02/2020 - Foggia inesistente, battuto a Casarano (1-0) - La prova dei rossoneri...
16/02/2020 - Tre punti di rigore e il Foggia vede il Bitonto - Basta il penalty di...
09/02/2020 - Il Foggia c'è ed espugna lo Iacovone (0-1) - Il gol di El Ouazni...
02/02/2020 - Foggia-Cerignola un bel derby vinto dai rossoneri - Il contestato...
31/01/2020 - Felleca: Avanti con Ninni Corda fino alla fine - Si va avanti con il...
30/01/2020 - Pugno duro del Giudice sportivo a Ninni Corda - Intanto domenica allo...
26/01/2020 - Vince il Gravina con 2 reti contro il Foggia -
19/01/2020 - Foggia in “ripresa”: 2-0 e Nocerina al tappeto - Soltanto nella...
16/01/2020 - Foggia-Nocerima si giocherà a Porte Aperte - Accolto il ricorso del...
12/01/2020 - Pari deludente del Foggia (0-0) ad Agropoli - Rossoneri deludenti ed...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by