Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Landella arrabbiato per l'assenza di Forza Italia
Sbagliato e controproducente sovrapporre il piano politico a quello amministrativo,


di P.R.

Foggia, 18 febbraio 2015.

«Considero grave ed irresponsabile l’atteggiamento assunto dal gruppo consiliare di Forza Italia questa mattina. La scelta di disertare la riunione del Consiglio comunale è incomprensibile, tanto più in ragione delle delicatezza e dell’importanza degli argomenti iscritti all’Ordine del Giorno». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’assenza dei consiglieri di Forza Italia alla seduta odierna dell’Assemblea municipale.
«Oggi il Consiglio comunale era chiamato a discutere questioni di grande rilevanza: dall’approvazione di ben 106 debiti fuori bilancio ereditati dai nostri predecessori fino alle proposte di iniziative imprenditoriali che per anni erano rimaste nei cassetti dell’Amministrazione comunale – dichiara il sindaco di Foggia –. Tutti argomenti finalizzati a dare risposte all’economia della nostra città, da un lato disponendo il pagamento delle spettanze rivendicate da chi ha lavorato per il Comune di Foggia o chiudendo contenziosi che avevano visto l’Ente soccombere in giudizio, dall’altro ragionando seriamente di insediamenti produttivi che possono creare nuove occasioni di carattere occupazionale – evidenzia il primo cittadino –. Su quest’ultimo tema, in particolare, negli anni in cui il nostro schieramento politico è stato minoranza consiliare più volte abbiamo evidenziato la necessità di superare le lungaggini e le lentezze amministrative che hanno, di fatto, impedito l’insediamento di aziende portando in alcuni casi anche all’apertura di controversie giudiziarie che hanno visto condannata l’Amministrazione comunale. Oggi abbiamo affrontato questo passaggio in modo approfondito e costruttivo, posticipando la sua discussione definitiva a lunedì, in modo da permettere alla Commissione consiliare competente di completare l’esame delle proposte».
«I motivi che hanno portato il gruppo consiliare di Forza Italia alla decisione di disertare la seduta del Consiglio comunale sono con ogni evidenza afferenti vicende e richieste di carattere politico. Questioni alle quali riconosco legittimità, ma non al punto da diventare lo strumento per frenare l’attività amministrativa fino all’esplicito e dichiarato tentativo di paralizzarla – sottolinea il sindaco di Foggia –. Giudico sbagliato e controproducente sovrapporre i due piani, mescolandoli con tecniche che producono un solo risultato: arrecare un danno alla nostra comunità. È di tutta evidenza che si tratta di un metodo che non condivido ed al quale mi oppongo in modo fermo e deciso. Ogni discussione ha infatti la sua dignità. Ma non può mai anteporsi agli interessi collettivi, che restano, così come abbiamo detto in campagna elettorale, la sola ed unica stella polare della nostra azione di governo».
«Quella di oggi è stata una pagina di brutta politica. Lo dico senza infingimenti e con profondo rammarico. Spero che nelle prossime ore i miei amici di partito possano rendersi conto di come questo gesto avventato danneggia l’immagine di Forza Italia agli occhi della nostra città, recuperando un atteggiamento più serio e responsabile rispetto al mandato che i cittadini hanno assegnato loro – rimarca il primo cittadino –. Diversamente continuerò comunque ad andare avanti nell’attività amministrativa, perché Foggia attende risposte che non possono essere in alcun modo subordinate a richieste di rimpasti e giochi di potere. Non è di questo che hanno bisogno i nostri cittadini. Ci siamo candidati per incarnare il cambiamento e la discontinuità. Ricalcare vecchi riti e vecchie liturgie sarebbe un errore imperdonabile».
«Voglio infine esprimere un sincero ringraziamento ai consiglieri comunali di minoranza, che con senso di responsabilità ed amore per la città hanno permesso questa mattina lo svolgimento dei lavori del Consiglio – conclude il sindaco di Foggia –. Un gesto che a mio avviso racconta bene la capacità di far prevalere il bene di Foggia sugli interessi particolari e di schieramento,  compiuto non nell’interesse del sindaco, ma della comunità che i cittadini ci hanno chiamato a governare».


 
04/08/2020 - AD ORSARA LE FAVOLE MEDITERRANEE - Ospiti del Festival dei Monti...
28/07/2020 - Lotta alla dispersione scolastica, a Foggia - La proposta formativa...
13/07/2020 - SERVIZIO ELICOTTERISTICO FOGGIA-TREMITI - Aumentano i collegamenti...
11/07/2020 - Serra Marjiuana a Torremaggiore. - GdF. i baschi verdi della...
01/07/2020 - Foggia: sarà riorganizzato il Mercato del Venerdi - Creata una task...
25/06/2020 - PALAZZO DOGANA NELLA STORIA DELLA TRANSUMANZA - Presentata alla...
23/06/2020 - VIAGGIARE IN TRENO IN PUGLIA NELL’ESTATE 2020 - L’offerta estiva...
22/06/2020 - Amministratori sotto tiro! - riferito agli atti intimidatori e di...
19/06/2020 - COVID: APPROVATO PIANO POSTI TERAPIA INTENSIVA - Lo sforzo in corso...
18/06/2020 - PIU' SPAZIO AI COMMERCIANTI - Aiutare e sostenere i primi...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by