Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

 

Salvaguardare il ruolo degli insegnanti
'Bocciati in Commissione alla Camera, da M5S e Lega, gli emendamenti


di Redazione

Bari, 26 luglio 2018.

"In Commissione Finanze e Commissione Lavoro della Camera, in sessione congiunta per la discussione e il voto sul cosiddetto Decreto Dignità, sono stati bocciati gli emendamenti, presentati da Liberi e Uguali, per salvaguardare la permanenza in ruolo e nelle Graduatorie a Esaurimento (GaE) delle Diplomate/i Magistrali ante a.s. 2001/2002 colpite/i dalla sentenza del Consiglio di Stato del Dicembre scorso.
Il M5S e la Lega, nonostante le promesse di campagna elettorale, hanno votato contro questi emendamenti e hanno approvato un emendamento che si limita a rinviare a fine Giugno 2019 i licenziamenti di chi è in ruolo, anche da anni, e che conferma le espulsioni dalle GaE di chi vi è inclusa/o da anni: la montagna ha partorito il topolino!
Un Decreto, chiamato ipocritamente “Dignità”, viene approvato con l’introduzione di una norma che consente il licenziamento di circa 7.500 lavoratrici e lavoratori della scuola e il declassamento di circa 50.000 insegnanti precedentemente inseriti nelle GaE.
Il primo licenziamento di massa dalla scuola e dalla Pubblica Amministrazione, che la storia ricordi, viene effettuato proprio dal cosiddetto “Governo del Cambiamento”.
Il comportamento di M5S e Lega è stato inaccettabile sul piano morale, prima che politico: nessuno di loro, né il Governo, presente con il Sottosegretario Giuliano (tra l’altro pugliese), è intervenuto per dare una spiegazione nel merito. Così, sono state umiliate le persone  drammaticamente coinvolte in una vicenda che ha responsabilità politiche stratificate negli ultimi 20 anni di normative contraddittorie e ambigue.
La salvaguardia dei diplomati magistrali ante 2001/2002 poteva essere garantita senza incidere sulle aspettative di altri insegnanti, a cominciare da chi ha la laurea in Scienze della formazione. Nell’emendamento di Liberi e Uguali si proponeva un piano assunzionale articolato, necessario a poter assolvere alla funzione costituzionale della nostra Scuola pubblica, centrato sulle esigenze degli studenti.
Gli emendamenti bocciati saranno ripresentati in Aula alla Camera la prossima settimana e poi, ancora, in Senato: vedremo se in quelle sedi i “gemelli diversi”, M5S e Lega, ci ripenseranno. "



 
04/12/2018 - Regioni frontaliere del Mezzogiorno più forti. - Gentioe e Fitto: A...
26/11/2018 - Amministrative a Foggia, guerra nel centrodestra - Come al solito in...
07/11/2018 - CIRCOLO “CODREANU” SAN SEVERO - Movimento Nazionale per la Sovranità,...
26/10/2018 - 3000 eu. soldi pubblici per far tacere il dissenso - Cerignola....
18/10/2018 - Nuovo commissario regionale FI: - Gli auguri di Nino Marmo,...
21/09/2018 - Costituzione direttivo Lega Salvini Premier Lucera - Eletto -...
19/09/2018 - Forza Italia: Orgogliosi di essere gli stessi -
26/07/2018 - Salvaguardare il ruolo degli insegnanti - 'Bocciati in Commissione...
16/07/2018 - Ceta, no-vax, decreto dignità - “Loro stanno facendo vedere le stelle...
12/07/2018 - La rete regionale degli infopoint - Loredana Capone: “Un grande...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 165
Lettori iscritti : 4528
Ultimo lettore iscritto : raffaelefranzese
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by